+44 7941500662 [email protected]

Lavoratori o Padroni?

Vi è capitato di pensare che, se non ci siete voi, la vostra azienda non può andare avanti? Se vi sta succedendo fate molta attenzione, avete subito un furto di identità: come dice il formatore motivazionale Tony Robbins non siete più padroni della vostra azienda ma siete semplicemente lavoratori. Immaginate la scena: siete in ferie per qualche giorno per rilassarvi e riposare… Ma invece di apprezzare il bellissimo posto che state visitando state costantemente pensando al lavoro e continuate a controllare email, cellulare e messaggi. Alla fine siete stressati come prima di iniziare la vacanza. Vi sembra familiare questa situazione? Se si, siete lavoratori. Che significa? Che nella vostra azienda correte tutti i giorni per far funzionare il business, tutti e tutto dipende da voi ma alla fine non siete padroni del vostro lavoro ma semplicemente ”avete un lavoro”. Ovviamente si tratta di un buon lavoro, con tante responsabilità, ben pagato come molti vorrebbero. Ma che dire dell’impegno dal punto di vista emotivo? Che dire dello stress costante che richiede proteggere e far crescere questa attività? E’ un po’ come avere un neonato al quale dedicate anima e corpo… Tony Robbins afferma che mantenere una mentalità da “lavoratore” può limitare voi stessi e le vostre capacità andando ad influire negativamente sulla vostra azienda. Questo può portare a una perdita in termini di guadagno perché quando lo stress è alto e abbiamo troppe cose da fare o a cui pensare, diventiamo limitati nella nostra capacità di creare, inventare e proporre nuovi progetti. Il vero stratega è l’imprenditore che è cosciente di dover fare dei cambiamenti sia nella propria persona che...

128 Idee per ECS

ECS sta evolvendo rapidamente grazie ai feedback delle persone che lo utilizzano ogni giorno per meglio svolgere il proprio lavoro di manutentori. Attualmente abbiamo una lista di 128 idee che stiamo un po’ alla volta includendo nel software! Questa settimana abbiamo rilasciato alcuni aggiornamenti importanti che sono stati richiesti dagli utenti fondatori: CALENDARIO MULTI-UTENTE: separazione tra calendario “aziendale” e calendario “utente” Nuovo FILTRO STRUMENTI nell’Anagrafica Strumenti che permette di cercare uno strumento per CLIENTE diretto (oppure gruppo, consorzio, fabbricante metrico) o per MATRICOLA. Nuova schermata di CHIUSURA INTERVENTO per strumenti di pesatura, più immediata e intuitiva. Ora è veramente semplice e veloce specificare cosa è stato fatto su ogni singolo strumento durante un intervento (riparazione, controllo ISO, verificazione periodica). Questi dati poi rimangono e sono consultabili nello storico di ogni singolo strumento (all’interno della scheda strumento). PRE-COMPILAZIONE automatica delle prove di taratura. Il sistema propone già i dati “ideali” pre-compilati per semplificare l’inserimento delle prove. L’utente che effettua le prove può modificare i valori pre-compilati dal sistema con i dati reali sul campo. Di seguito alleghiamo alcune schermate dimostrative.    ...
Sicurezza & Privacy: Server Aziendale Interno VS Cloud

Sicurezza & Privacy: Server Aziendale Interno VS Cloud

Alcune aziende ci hanno spedito delle domande riguardo la sicurezza dei dati sensibili in un sistema Cloud rispetto ad un server aziendale interno. E’ una domanda interessante e validissima che riceviamo spesso. Proveremo a fare chiarezza in questo articolo. Sicuramente pensare che i propri dati siano spediti e memorizzati al di fuori delle proprie mura nel ‘cloud’ può spaventare inizialmente! E’ naturale. Per questo è importante conoscere ed essere informati su tutti gli aspetti di queste due opzioni. Prima di tutto, quando un’azienda decide di gestire i propri sistemi e i propri dati sensibili internamente si deve dotare di un’infrastruttura adeguata che comprende come minimo un server, un firewall, software antivirus e dei sistemi di backup. Questo è necessario per proteggersi da eventuali guasti, perdite accidentali, virus, attacchi vari o persino eventi catastrofici improbabili ma non impossibili (come un incendio o un terremoto). Queste precauzioni richiedono investimenti sia per l’installazione di tale infrastruttura, che per la sua continua manutenzione nel tempo. Nonostante queste misure tuttavia, a nostro avviso il server aziendale interno rimane comunque molto più vulnerabile di un’infrastruttura cloud. I dati sono si più vicini fisicamente, ma più vulnerabili, se questi sistemi non sono installati e mantenuti costantemente. In un sistema Cloud al contrario, tutte le attività appena descritte vengono eliminate completamente dalla sfera di responsabilità dell’azienda, che invece diventa un utente di un servizio e delega tutto il resto al fornitore di tale servizio. I principali fornitori di servizi cloud (Amazon, Rackspace, VMWare, IBM, Google, Microsoft ecc.) utilizzano la stessa infrastruttura e gli stessi meccanismi di privacy e sicurezza sui quali basano i loro stessi prodotti, e quelli...

Chi è l’Utente Ideale di ECS?

ECS non è certamente per tutti. In questo articolo cercheremo di fare chiarezza e descrivere il profilo di un utente ”ideale”. Questo è l’utente che può ottenere il massimo dei risultati e soddisfazioni utilizzando il software. Al tempo stesso vogliamo scoraggiare quelle aziende che stanno valutando il software, ma non possiedono le caratteristiche giuste per beneficiare al massimo di questo strumento. Quali sono quindi le caratteristiche in comune tra le aziende fondatrici del progetto? Abbiamo provato ad elencarle. Attualmente l’utente tipico di ECS è: – Piccola-Media impresa che si occupa di manutenzione di pese, bilance (sistemi di pesatura in generale), registratori fiscali o erogatori. e/o – Laboratorio Metrologico abilitato ad effettuare verificazioni periodiche di strumenti o impianti commerciali per pesare. – L’azienda in questione ha un livello medio-basso di automazione dei propri processi aziendali. Utilizza prevalentemente procedure non automatiche per la gestione dei propri clienti, le scadenze, l’archivio, la produzione di documentazione di output come i rapporti di taratura e le comunicazioni di avvenuta verifica (spesso utilizzando modelli fai-da-te in Word/Excel). Nella maggior parte dei casi, una persona (che può essere un dipendente o il titolare stesso) spende un minimo di 8 ore ogni settimana di lavoro nell’espletamento delle suddette attività. Ore “perse” che si traducono in costi per l’azienda alla fine di ogni mese/anno, soprattutto considerando che le stesse ore potrebbero essere impiegate in altre attività più produttive e di maggior impatto per il proprio business (come marketing, coltivare relazioni con i propri clienti, instaurare rapporti con clienti nuovi, collaborazioni ecc..) – In alcuni casi, l’azienda impiega già alcuni programmi software che però non sono perfettamente funzionali alle proprie...